Consigli

Nel ricordo di chi nel tuo cuore ...vivrà per sempre 

Pet Loss


Cosa è il PETLOSS? 
Dato il legame intenso che la maggior parte di noi condividono con il loro animale domestico, è naturale sentirsi confusi e devastati dal dolore e la tristezza quando esso muore.
Per molte persone, un animale domestico non è “solo un cane” o “gatto”, ma un membro della sua famiglia.
La società in generale spesso nega ai proprietari degli animali domestici il “permesso” di soffrire apertamente, alcune persone non capiscono la profondità del sentimento che lega un padrone al suo animale domestico e coloro che stanno vivendo questo lutto non dovrebbero mai sentirsi colpevoli, isolati o provare vergogna per il dolore che accompagna la perdita del loro amico.

Oggigiorno gli psicologi hanno riconosciuto che il dolore sofferto dai proprietari di un animale domestico dopo la sua morte (il petloss) è lo stesso di quello vissuto dopo la morte di una persona. La morte di un animale domestico significa la perdita di una fonte di amore incondizionato, che non giudica.
Pur sapendo che essi vivono per un periodo limitato, molto inferiore a noi, c’è modo di essere pronti alla loro perdita.
Secondo gli psicologi per molti di noi non non c’è alcuna differenza tra il lutto per la perdita di una persona cara e quella del proprio animale domestico. Sentirsi tristi e spaventati è una reazione normale e non dovremmo vergognarci di questo. Ignorare il dolore o tenerlo chiuso in noi per paura di non essere accettati peggiorerà soltanto il nostro senso di frustrazione.

Una delle cose che possono rendere il lutto per la morte di un animale domestico così difficile è che il dolore di questa perdita non è compresa da tutti. Alcuni diranno “Qual è il problema? È solo un animale! “”Puoi sempre prenderne un altro!”, essi non riescono a capire cosa stiamo attraversando perché non hanno un animale domestico, o semplicemente perché non sono in grado di apprezzare la compagnia e l’amore che questi possono dare.
È quindi essenziale non discutere con gli altri se il nostro dolore è appropriato o meno, raccogli i tuoi ricordi in un diario o album di foto, cerca conforto tra coloro che hanno condiviso lo stesso amore per il tuo amico o le persone che stanno vivendo un momento simile o l’hanno vissuto in passato.
Confrontarsi con coloro che sono in grado di capire la nostra perdita può essere utile e confortante e soprattutto, ricordate che ogni lutto è personale, ognuno ha i suoi tempi e non c’è nessun limite di tempo né persona che possa dirvi o insegnarvi se è più o meno giusto soffrire.

E per un bambino?


Come spiegare ad un bambino la morte del suo animale… il petloss per i bambini è uno dei problemi più frequenti per i proprietari di animali. Purtroppo la gioia di possedere un animale domestico significa anche il dolore di perderlo, per vecchiaia, malattia o infortunio. Gli animali domestici sono spesso i primi a salutare i nostri bambini al mattino ed al loro rientro dalla scuola. Essi sono i loro compagni di gioco e coccole.

È impossibile proteggere i nostri bambini dalla perdita del loro animale domestico, ma noi possiamo aiutarli ad affrontarla. Spesso la morte di un animale domestico può essere la prima volta che egli perde qualcuno di “amato”, e il processo di lutto può aiutare i bambini ad imparare a far fronte con altre perdite che dovranno affrontare nel corso della vita.
Una delle parti più difficili di perdere un animale domestico è come dare la cattiva notizia ai ragazzi. E’ bene farlo faccia a faccia in un posto dove egli si sente sicuro e confortevole e dove non sia facilmente distratto. Come si farebbe con qualsiasi problema difficile, cercare di confrontarvi con loro dandogli la notizia usando parole adeguate alla loro età, livello di esperienza di vita e di maturità.

Se il vostro animale domestico è molto vecchio o ha una malattia persistente, considerate di parlare con i bambini prima che si verifichi la morte. Se dovete ricorrere all’eutanasia spiegate loro che il veterinario ha fatto tutto quello che poteva, hai fatto tutto il possibile, che questo è il modo più gentile per evitare ulteriore dolore all’animale, che morirà serenamente, senza sentirsi male o spaventato.
Il livello di età e la maturità vi aiuterà a capire se offrire una spiegazione semplice e chiara per ciò che sta per accadere. In tal caso, usate parole come “morte” e “morire” o dite qualcosa come “il veterinario farà al nostro amico un’iniezione che prima lo farà addormentare e poi il suo cuore si fermerà”, molti ragazzi vogliono la possibilità di dire addio in anticipo, e alcuni possono essere emotivamente maturi per essere lì a confortare l’animale durante il processo.

Nel caso di eutanasia attenti nel dire che l’animale “è andato a dormire” o “L’ho messo a dormire”. I bambini tendono ad interpretarla letteralmente, ed eventi come questo possono evocare idee sbagliate circa il sonno, la chirurgia e l’anestesia. Se la morte del cane è improvvisa, spiegate con calma cosa è successo. Lasciatevi guidare dalle domande del bambino.

Per contattarci 24 ore su 24 chiamate il +39 380 5050193

Share by: